ALZHEIMER: NARRAZIONE CREATIVA CON E.N.CARE

La prima testimonianza di attività creativa con E.N.CARE versione interattiva.

La prima testimonianza di attività creativa con E.N.CARE versione interattiva.

 

LABORATORIO DI NARRAZIONE CREATIVA

CON I VIDEO EXPERIENCE NATURE DI ALAMAR LIFE

Giglio Blu e Coop Opera – 11 ottobre 2019

 

“Che potenza che hanno le immagini di natura su di noi. Oggi durante il laboratorio di narrazione creativa è nata questa bella poesia scritta dai nostri ospiti, guidati dall’educatrice Cristina Falomi.

Narrare-narrarsi in questo caso assume un valore come cura di sé. Un modo per curare noi stessi attraverso la rievocazione di eventi, sensazioni, persone, che hanno costellato il nostro percorso di vita, segnandolo in maniera indelebile, come in questo caso…

E sì, perché mentre eravamo immersi nelle immagini e nei suoni della natura Alamar Life, sono riemerse alla mente parti di poesie che le nostre ospiti hanno insegnato ai bambini …”

 

 

“Oggi ho visto ridere per la prima volta un signore che è sempre serio… il tipico volto figé ( visage figé), ossia un volto che non si muove, letteralmente; viene usato anche per le persone che non manifestano nessuna mimica facciale. Quindi puoi immaginare la mia felicità!”

Cristina Falomi, educatrice Giglio Blu Coop. Sociale, Perugia

“LE STAGIONI”

Le stagioni sono quattro… primavera, estate, autunno e inverno.

L’inverno vien tremando,

vien tremando alla tua porta,

sai dirmi che mi porta?

Nidi vuoti e rame spoglie e

tre gocciole di brina e un pugner di morte foglie!

E l’autunno?..Vien fiammante!! e il tramonto è come il fuoco,

passeggiando nel bosco tra funghi e castagne,

le foglie rossastre tappezzano il sottobosco.

Le vigne  son cariche  di grappoli dorati

che danno la bevanda

ai poeti innamorati !!

Ben tornata rondinella

dalle alucce di velluto

dal balcone spalancato

lietamente ti saluto,

ti riposi primavera nella dolce Patria mia

che di tutte è la più bella,

la più cara che ci sia !!

In estate il grano è maturo,  bisogna  mieterlo

e metterlo al sicuro!

E le ciliegie buone e belle.. se le mangiano anche le merle!

 

 

 

autori: Maria, Maria, Antonio, Anna G., Gina, Fernando, Peppa, Ingher

“Che gioia vedere il lavoro che riesce a venir fuori…  e il clima che si crea durante la sessione!!!”

Cristina Falomi, educatrice Giglio Blu Coop. Sociale, Perugia

Post Correlati